Alla scoperta dei 3 laghetti di Massarosa lungo la "Via delle erbe e dei fiori"

Alla scoperta dei 3 laghetti di Massarosa lungo la "Via delle erbe e dei fiori"

Un altro percorso che abbiamo fatto recentemente e vi consigliamo per una passeggiata nella natura, anche insieme ai più piccoli, è sempre nel Comune di Massarosa e rappresenta una parte del percorso dedicato al progetto "La via delle erbe e dei fiori", con il quale si può percorrere le cosiddette "strade bianche" dove si sviluppano piantagioni di lavanda, eucalipto e piante officinali, oltre a uliveti, vigneti, pescheti e terreni coltivati con luppolo, girasoli, zafferano e canapa, fino a giungere alla più grande coltivazione di fiori di loto d'Italia.

Molte di queste piantagioni sono visibili in tutta la loro bellezza in piena estate, ma percorrere queste strade è molto piacevole anche adesso, visto che la temperatura è gradevole e si possono trovare alcune belle sorprese lungo la strada.

La passeggiata è completamente pianeggiante, fattibile con il passeggino (anche se in alcuni tratti sterrati ci sono delle buche), adatta ai bambini piccoli e tra andata e ritorno sono circa 5 km.

Il nostro percorso ha toccato ben 3 laghi che sono piaciuti molto ai bambini. Il primo è stato il "Laghetto di Manipura", da poco riqualificato e donato alla collettività grazie all'azienda Oligea e alla sua fattoria didattica Il Giardino di Manipura, che ha aperto le porte a tutti per visitare il lago e fermarsi per pescare, rilassarsi e magari fare un pic nic. Per arrivare al lago abbiamo parcheggiato lungo via Portovecchio (precisamente davanti alla caserma della Polizia Municipale) e abbiamo preso la stradina sterrata accanto alla via Don Amedeo Chicca (verso destra). In pochi passi si arriva al laghetto di Manipura e si può entrare per visitare la fattoria didattica e la bio bottega di Oligea (dal lunedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18) con il "Piccolo Museo degli attrezzi antichi", la mascotte "Girello" e le erbe aromatiche. Noi ne abbiamo approfittato per degustare una birra all'eucalipto direttamente fatta da loro con luppolo e eucalipto bio, e per me una tisana biologica con erbe aromatiche del territorio, direttamente seduta di fronte al lago!


Dal laghetto di Manipura proseguendo pochi metri più avanti si trova il cosiddetto "Stagno di Massarosa", un altro laghetto (questo lasciato un po' abbandonato attualmente) dove si possono vedere i ruderi della Fornace con la sua ciminiera che si staglia solitaria sul profilo delle colline massarosesi. La Fornace un tempo utilizzava l'argilla che si trovava nei terreni adiacenti la Bonifica, zona umida del Lago di Massaciuccoli, per produrre mattoni e i laghetti di oggi erano proprio gli scavi fatti per raccogliere l'argilla stessa. Tant'è che tutt'oggi si trovano ancora dei meccanismi e binari semi-affondati visibili sulle sponde.


Partendo dal laghetto di Manipura torniamo sulla via Portovecchio per poi prendere via Sottomonte , inoltrandosi nelle "strade bianche", ovvero strade sterrate, con sassolini bianchi, in mezzo ai campi della campagna massarosese (se è una giornata di sole ricordate cappellini e crema solare perché in diversi tratti è parecchio assolata). All'incontro con via Acquarella proseguiamo per via delle viottole e ugualmente all'incrocio con via del Pantaneto proseguiamo per via della Gerbaiola. Siamo sbucati di fronte a un campo sportivo che affianca il parco giochi della città, molto ampio e carino. Dopo una breve e dovuta sosta tra i giochini, abbiamo proseguito a destra verso il ponticello che ci ha portato a costeggiare lo Stadio Comunale.

Prediamo quindi la "ciclopedonale dei fiori di loto" e dopo poco...una bellissima sorpresa: la "Librocicletta", una libreria all'aperto (all'interno di uno scafo) dove bambini e adulti possono leggere i libri presenti e addirittura prenderli in prestito. Sono presenti anche quaderni e pennarelli per fare un bel disegno seduti sulle seggioline. Una bella idea molto apprezzata dai bimbi che si sono voluti fermare un bel po'.


Proseguendo la strada si arriva fino all'Eco Lago, un luogo veramente bello e curato, con diversi pescatori, un bel prato e un bar. Ci siamo fermati a fare merenda osservando la bellezza del lago. Proseguendo si arriva ai campi di fiori di loto, ma non siamo andati perché ancora in questa stagione non sono visibili. Ci torneremo sicuramente in piena estate.


Da qui siamo quindi tornati indietro rifacendo la stessa strada, fermandoci nuovamente al parco giochi...

E' stato un bel pomeriggio, in cui anche i bimbi più piccoli possono partecipare, a piedi o con il passeggino, godendo della natura della campagna di Massarosa

Fonte : Versilia Bimbi

Caratteristiche

Comune

Comune
MASSAROSA

Territorio

Territorio
LAGO

Difficoltà

Difficoltà
FACILE

Lunghezza

Lunghezza
N.D.

Durata

Durata
N.D.

Dislivello

Dislivello
N.D.

Bambini e famiglie

Bambini e famiglie
CONSIGLIATO

Handicap/Passeggini

Handicap/Passeggini
ADATTO

Animali

Animali
ADATTO

Stato itinerario

APERTO
Inviaci foto e aggiornamenti di questo itinerario

Inserisci gratuitamente il tuo itinerario. Entra a far parte della Community SEI VERSILIA e promuovi anche tu il nostro bellissimo territorio.
Per ogni itinerario che inserirai, per te una stella. Al raggiungimento di 10 stelle... per te un fantastico gadget da ritirare in uno dei nostri negozi partner. Clicca qui!